Hygge: cosa significa davvero questa parola

Hygge è un termine danese che negli ultimi anni è entrato con forza nel nostro immaginario. Tutti ne parlano.


I libri dedicati all’argomento sono sempre di più.
Ma che cos’è esattamente questo termine così difficile da pronunciare e praticamente impossibile da tradurre alla lettera?
Di che cosa parliamo davvero quando parliamo di hygge?

Mieik Wiking, autore del famoso libro “Hygge la via danese alla felicità” e collaboratore del Happiness Research Institute
spiega che il termine Hygge può essere descritto nei modi più svariati
: “l’arte di creare intimità”, “accoglienza dell’anima”, “trarre piacere dalle piccole cose”, “Il raggiungimento della felicità quotidiana”.
Nessuna di queste è una traduzione letterale di Hygge ma ognuna di esse descrive ciò che raccoglie questa parola.

Anche la pronuncia è aperta a varie possibilità: Hooga, Hhyooguh, Heurgh.

Alla fine ciò che è importante per comprendere cosa sia Hygge non è la traduzione della parola o conoscere la sua esatta pronuncia.
Ciò che è importante è sentirlo, percepirlo, viverlo.

Hygge è una serata di relax sul divano con una morbida coperta ed una tazza di the caldo guardando il proprio film preferito o leggendo un buon libro; è una stanza illuminata da tante candele; è una serata in compagnia degli amici passata a fare ciò che più si ama.
Hygge è una sensazione, un’attitudine al benessere e non esiste una formula unica per tutti.
Anche se alcune cose possono aiutare a creare un’atmosfera Hygge ognuno deve trovare il proprio particolare modo di creare questa benefica sensazione.

Hygge Home: come arredare casa secondo la filosofia hygge

Hygge è benessere, intimità, comfort.
Il luogo per eccellenza in cui poter ricreare queste sensazioni è la casa.
Ogni casa dovrebbe avere almeno un angolino hygge dove, alla fine di una lunga giornata, potersi rilassare e ricaricare le batterie in serenità.

Anche per quanto riguarda l’arredamento della casa non esistono regole rigide ma solo suggerimenti che aiuteranno a creare un’atmosfera hygge, con i quali si può giocare adattandoli al proprio gusto.

Materiali naturali, molte candele, diffusori di aromi.
In inverno coperte di lana, morbidi tappeti, soffici cuscini e caldi copri-poltrona.
In Estate lino e cotone freschi ed eleganti.
I colori per eccellenza nello stile hygge sono rilassanti e neutri: beige, bianco, crema e marrone a cui poter aggiungere i propri colori preferiti nelle loro varianti più tenui.
Musica di sottofondo.
Ampie vetrate e specchi in grado di portare e riflettere luce naturale.
Serramenti bianchi o in legno soddisferanno pienamente il perfetto stile hygge.
Piante in vaso per portare un po’ di Natura in casa.
Bastano pochi semplici tocchi per creare l’atmosfera giusta.

Arredare una casa in stile hygge non è così difficile e non deve essere per forza dispendioso.
Hygge è anche trarre gioia e piacere dalle piccole cose e basteranno pochi elementi di arredo per creare uno spazio veramente hygge.

Hygge: 5 suggerimenti per vivere più felici

E per concludere, se ancora non avete colto cosa sia di preciso questo hygge e quanto beneficio si possa trarre da questa filosofia vi diamo 5 semplici suggerimenti per vivere hygge e per coltivare la felicità.

  1. Social detox e device detox
    Siamo nell’era dell’elettronica. I nostri occhi sono continuamente davanti ad uno schermo. E siamo costantemente collegati tramite i social, bombardati da informazioni e da ansia da prestazione elettronica.
    Tutto questo non favorisce certamente un approccio hygge alla vita.
    Staccate il telefono più spesso
    Passate una serata liberi da dispositivi elettronici di qualsiasi tipo.
    Una serata o una intera giornata di disconnessione vi farà guadagnare in serenità, benessere ed intimità con i vostri cari.
    Tutti punti chiave dello hygge.
  2. Una passeggiata nella natura
    Hygge non è solo casa, raccoglimento, accoglienza.
    Hygge è anche ristabilire un contatto con l’ambiente che ci circonda.
    Fare una passeggiata senza portarsi dietro il cellulare. Immergersi completamente nella natura. Respirare aria pulita.
    Passare più tempo in natura migliorerà il vostro umore e la qualità della vostra vita.
  3. Prendersi del tempo per se stessi
    Quand’è l’ultima volta che vi siete presi del tempo per voi stessi?
    Del tempo senza distrazioni da dedicare soltanto a voi.
    Per fare un bagno caldo o magari concedersi una coccola alla spa più vicina.
    Per leggere un buon libro. O semplicemente per stare sprofondati in poltrona a sognare.
    Staccare la spina dedicandosi del tempo di qualità è un’attività molto hygge.
  4. Colazione a letto
    Hygge talvolta è anche essere un po’ pigri.
    E cosa c’è di più pigro, rassicurante, comodo ed anche un po’ romantico che fare colazione a letto nel fine settimana?
  5. Giochi di società
    L’abitudine ai giochi di società si è un po’ persa nel tempo.
    Ma una serata tranquilla con amici passata a fare giochi da tavolo è estremamente hygge.
    Un vero toccasana per la felicità.

Conclusioni

Con questi consigli speriamo di avervi dato la giusta ispirazione per iniziare a portare un po’ di hygge nella vostra casa e nella vostra vita.